Articoli

PROGRAMMARE-IN-PHP

programmare in php, #programmareinphp #php #programmazione #programmare

PROGRAMMARE-IN-PHP

Programmare in php – dall’ A,B,C all’MVC

Ebbene si vorrei scrivere in un unica pagina, i passaggi che in 12 anni di programmazione PHP, ho incontrato, partendo dalle basi passando per i vari estratti dei libri che ho studiato tempo addietro, sorvolando la teoria della Programmazione ad Oggetti fino ad arrivare ai framework MVC di ultima generazione.

Programmare in PHP cosa vuol dire ??

chissa quale stranezza è mai questa ?? venendo da una scuola informatica avevo imparato linguaggi di programmazione quali pascal, c, c++, visual basic … ma php mai, il web o allora www, era in piena crescita e circolavano voci sul metalinguaggio HTML, ma ero molto confuso non sapevo cosa fosse e come si programmasse per il web, mi decisi a comprare un libro.

Hello World

tutti partono dal famoso Hello World … quindi anche noi partiremo da lui.

<?php
 echo 'Hello Wolrd';
?>

ma siamo sicuri che bisogna partire dall’HelloWorld ?? io direi di partire da qui Come configurare un ambiente (LEMP)  oppure Come configurare un ambiente (LAMP)  perche paassare per questi due articoli?? a noi interessa il php, bene dobbiamo sapere che per far girare le nostre pagine web, abbiamo bisogno di alcuni software essenziali che fungono da interpreti (web server) per qui è importante andare a configurare il nostro ambiente di sviluppo prima di addentrarci.

Ok!! vi darò un po di tempo per immagazzinare le informazioni avute dai due articoli linkati … e fra pochi giorni ripartiamo e incominciamo a vedere alcuni snippet di codice alquanto carini.

lemp-ngnix-php-mysql-proggrammatore-php

COME INSTALLARE LINUX, NGNIX, MYSQL, PHP (LEMP) STACK SU UBUNTU 14.04

COME INSTALLARE LINUX, NGNIX, MYSQL, PHP (LEMP) STACK SU UBUNTU 14.04 andiamo con ordine

Aggiornare Apt-Get

eseguiamo un aggiornamento completo dei nostri repository e del nostro gestore di pacchetti.

sudo apt-get update

Installiamo MySQL

Ora che abbiamo il nostro server web in esecuzione, è il momento di installare MySQL il quale si occuperà di immagazzianre le informazioni o i dati dei nostri siti web o applicativi.

sudo apt-get install mysql-server php5-mysql

Durante l’installazione, il vostro server vi chiederà di selezionare e confermare una password per l’utente MySQL “root”. Si tratta di un account amministrativo in MySQL che ha abilitato tutti i privilegi utente.

Installiamo nginx

Una volta che MySQL è tutto pronto, possiamo passare all’installazione nginx sul nostro server.

echo "deb http://ppa.launchpad.net/nginx/stable/ubuntu $(lsb_release -sc) main" | sudo tee /etc/apt/sources.list.d/nginx-stable.list
sudo apt-key adv --keyserver keyserver.ubuntu.com --recv-keys C300EE8C
sudo apt-get update
sudo apt-get install nginx

per avviae ngnix digitiamo questo comando

sudo service nginx start

Insalliamo PHP

PHP è il componente della nostra impostazione che elaborerà il codice per visualizzare il contenuto dinamico.

sudo apt-get install php5 libapache2-mod-php5 php5-mcrypt

Dopo questo, abbiamo bisogno di riavviare il server web Apache in modo che i nostri cambiamenti di essere riconosciuti. È possibile farlo digitando questo:

sudo service apache2 restart

Installiamo i Moduli di PHP

Per visualizzare le opzioni disponibili per i moduli PHP e le librerie, è possibile digitare questo nel vostro sistema

apt-cache search php5-

I risultati sono tutti i componenti opzionali che è possibile installare. Vi darà una breve descrizione per ognuno:

php5-cgi - server-side, HTML-embedded scripting language (CGI binary)
php5-cli - command-line interpreter for the php5 scripting language
php5-common - Common files for packages built from the php5 source
php5-curl - CURL module for php5
php5-dbg - Debug symbols for PHP5
php5-dev - Files for PHP5 module development
php5-gd - GD module for php5

Configuriamo nginx

sudo nano /etc/nginx/sites-available/default
[...]
server {
        listen   80;


        root /usr/share/nginx/www;
        index index.php index.html index.htm;

        server_name example.com;

        location / {
                try_files $uri $uri/ /index.html;
        }

        error_page 404 /404.html;

        error_page 500 502 503 504 /50x.html;
        location = /50x.html {
              root /usr/share/nginx/www;
        }

        # pass the PHP scripts to FastCGI server listening on the php-fpm socket
        location ~ \.php$ {
                try_files $uri =404;
                fastcgi_pass unix:/var/run/php5-fpm.sock;
                fastcgi_index index.php;
                fastcgi_param SCRIPT_FILENAME $document_root$fastcgi_script_name;
                include fastcgi_params;

        }

}
[...]

Restart nginx

sudo service nginx restart

Come Scegliere un Programmatore Freelance

Perché scegliere un programmatore freelance ?? Quali sono i vantaggi ?? andiamo a vedere man mano come mai si dovrebbe scegliere un programmatore freelance invece che un azienda.

    1. il Costo molte volte il costo è un fattore determinante nella scelta di un programmatore, anche a discapito delle conoscenze o della qualità.Infatti il costo di un programmatore freelance non raggiungerà mai i costi di un Azienda.
    2. costantemente aggiornati un programmatore freelance in virtù dei molteplici lavori o dello status di freelance deve costantemente tenersi aggiornato sulle nuove tecnologie web, e offrire ai suoi clienti sempre le migliori soluzioni.
    3. da committente a responsabile progetto a differenza delle aziende il committente avrà un filo diretto con colui che si occuperà del progetto dall’analisi al deploy e messa in produzione dell’intero progetto.
    4. una persona a differenza delle aziende il programmatore frelance è un lavoratore autonomo con qui si può instaurare un rapporto molto diretto, in modo tale che nel corso dello sviluppo del progetto non ci siano intoppi.

Programmatore freelance, come sceglierlo?Programmatore freelance, come sceglierlo?Programmatore freelance, come sceglierlo?Programmatore freelance, come sceglierlo?

Oggi voglio parlare dei vantaggi che si possono ottenere affidandosi ad un Programmatore Freelance , oggi anche le aziende italiane si rivolgono direttamente ad un Programmatore freelance piuttosto che ad un azienda di settore affidandosi ad un professionista specializzato. I vantaggi che l’azienda ha scegliendo un programmatore freelance sono:

1) Il primo vantaggio è quello riguardante i costi di produzione del progetto che si intende realizzare che vengono indubbiamente abbattuti poichè e i costi di un Programmatore Freelance non sono quelli di un azienda.

2) Il secondo e non per ordine di importanza è quello di poter comunicare direttamente con chi realizzerà il lavoro evitando intermediari e possibili errori di comunicazione.

3Il terzo è che un Programmatore Freelance è un lavoratore in proprio, avrà un comportamento sicuramente più di riguardo e motivato essendo imprenditore di se stesso, questo per le aziende è un’occasione per ottenere un’ottimo lavoro a un prezzo ridotto.

Sempre Aggiornato Un programmatore freelance sarà sempre aggiornato con le ultime tecnologie per fornire sempre un servizio di qualità, a differenza delle aziende che oggi fanno difficoltà a dedicare risorse per la ricerca e l’innovazione del proprio know how.

Project manager di se stesso Un Programmatore Freelance rappresenta per l’azienda un vero e proprio consulente a cui affidarsi per il pre e post produzione dei progetti da sviluppare .

#Freelance: Gestione Clienti

Non sempre, si riescono a soddisfare le esigenze, diverse di ogni singolo cliente, figuriamoci se queste richieste le moltiplichiamo per N. clienti; Cosa potrebbe accadere?? Innanzitutto incominciamo col dire che dobbiamo sempre star pronti a rispondere ad ogni esigenza naturalmente, nel pieno rispetto della persona e del lavoro,  secondo dobbiamo ottenere un buon metodo di lavoro e aggiornarci continuamente stando attenti alle nuove tecnologie che di solito ci aiutano aumentando la nostra qualità.
Una volta che queste considerazioni le abbiamo assimilate, andiamo a vedere alcuni consigli, che ho reperito su juliusdesign.net, un noto Blog, che propone una interessante campagna ‘di consigli, guide e suggerimenti‘, adatta ai #freelancer, come me medesimo.

 

  1. Scegli bene i Clienti
  2. Creare un Piano di lavoro Efficace
  3. Trovare Collaboratori fidati
  4. Decidere le Priorità
  5. Monitorare le fasi di Sviluppo