WordPress come visualizzare gli articoli di una determinata categoria

wordpress-filter-post-by-category

WordPress come visualizzare gli articoli di una determinata categoria??

Se si desidera visualizzare i post di una singola categoria nel vostro tema WordPress, usiamo il seguente snippet di codice:

<?php query_posts( 'cat=33' ); ?>

Sostituisci 33 con il tuo ID categoria. Questo filtrerà i post, e mostrerà solo gli articoli dalla categoria selezionata.

se si desidera visualizzare più di una categoria, è possibile aggiungere gli ID separati da virgole:

<?php query_posts( 'cat=33,44,55,66' ); ?>
wp-query-loop-personalizzati-700x294

Come creare Loop personalizzati per WordPress

Come creare Loop personalizzati per WordPress??

Se ti sei imbattuto da poco o se sei un vero sviluppatore wordpress, avrai sicuramente sentito parlare di uno dei strumentipiù potenti che la piattaforma offre.

andiamo subito nel vivo della questione e vediamo come realizzare un primo loop personalizzato, andando a mostrare soltanto gli articoli presenti nella categoria $x

<?php
    //Array di configurazione Loop
    $args = array(
        'cat' => $x
    );
    $loop = new WP_Query( $args );
    if( $loop->have_posts() ) :
        while( $loop->have_posts() ) : $loop->the_post();
?>

    <!-- siamo all'interno del'loop, possiamo stampare i nostri articoli ciclati uno alla volta  -->

<?php
        endwhile;
    else:
?>    

    <!-- se il loop non ci restituisce nulla, possiamo mostrare un messaggio che indichi che non sono presenti articoli -->

<?php
    endif;
    wp_reset_postdata();
?>

una volta dentro al singolo articolo, possiamo usare tranquillamente le funzioni, the_title(), the_content() che andranno a restituirci titolo e contenuto di un articolo, il tutto senza richiamare l’istanza $loop.

consulenza-openerp

Consulenza OpenERP

richiedi la tua consulenza OpenERP: insieme gestiremo magazzino, contabilità, logistica, human resource, fornitori.

cosa è un software ERP e cosa possiamo fare con OpenERP ?

OpenERP è uno dei pochi software ERP OpenSource. Gli ERP sono software gestionali con i quali possiamo avere funzionalità avanzate come ad esempio, contabilità finanziaria, contabilità analitica, gestione del magazzino, gestione di vendite e acquisti, automazione dei processi, gestione risorse umane, campagne di marketing, produzione, gestione progetti e molte altre.

Una delle cose che aumenta l’importanza di OpenERP è l’architettura che sta alla base del motore del sistema il quale è realizzato in Python e comunica attraverso un ORM con un database PostgreSQL; Attraverso chiamate API in formato XML possiamo realizzare moduli ex-nuovo o andare a estendere moduli già preesistenti il software si ispira ad un architettura in CLOUD server installabile in qualsiasi spazio web e richiamabile da qualsiasi browser web.

 

come-creare-un-plugin-per-wordpress

Come Creare un Plugin per WordPress

Quando è necessario creare un plugin per wordpress ??

effettuando una semplice ricerca su google, ti troverai difronte svariati siti, link o tutorial che con una semplice aggiunta al file functions.php, ci consigliano come effettuare delle semplici aggiunte al nostro tema, ma se dopo un po di tempo ci stufassimo di quel tema?? oppure se un cliente ci dice di cambiare veste grafica e quindi dobbiamo cambiare tema?? cosa facciamo perdiamo le modifiche ?? beh questo è uno dei casi in qui conviene creare un plugin ad hoc in modo da mantenere la portabilità delle modifiche in qualsiasi tema noi scegliessimo.

realizziamo il nostro primo plugin per wordpress

creiamo una cartella che chiameremo test
al suo interno creiamo un file test.php
cosa importante il nome della cartella e del file devono coincidere

all’interno del file test.php andiamo ad aggiungere quanto segue:

<?php
 /*
Plugin Name: Test
Plugin URI: http://www.robertosacchetti.com/come-creare-un-plugin-per-wordpress
Description: Descrizione
Author: Roberto Sacchetti
Version: 1.0
Author URI: http://www.robertosacchetti.com/
 */
?>

la cartella test andrà uplodata dentro la cartella /wp-content/plugin del nostro wordpress; Ora se andiamo nella sezione plugin vedremo una schermata simile:

come-creare-un-plugin-per-wordpress

benissimo il nostro primissimo plugin è stato creato.

lemp-ngnix-php-mysql-proggrammatore-php

COME INSTALLARE LINUX, NGNIX, MYSQL, PHP (LEMP) STACK SU UBUNTU 14.04

COME INSTALLARE LINUX, NGNIX, MYSQL, PHP (LEMP) STACK SU UBUNTU 14.04 andiamo con ordine

Aggiornare Apt-Get

eseguiamo un aggiornamento completo dei nostri repository e del nostro gestore di pacchetti.

sudo apt-get update

Installiamo MySQL

Ora che abbiamo il nostro server web in esecuzione, è il momento di installare MySQL il quale si occuperà di immagazzianre le informazioni o i dati dei nostri siti web o applicativi.

sudo apt-get install mysql-server php5-mysql

Durante l’installazione, il vostro server vi chiederà di selezionare e confermare una password per l’utente MySQL “root”. Si tratta di un account amministrativo in MySQL che ha abilitato tutti i privilegi utente.

Installiamo nginx

Una volta che MySQL è tutto pronto, possiamo passare all’installazione nginx sul nostro server.

echo "deb http://ppa.launchpad.net/nginx/stable/ubuntu $(lsb_release -sc) main" | sudo tee /etc/apt/sources.list.d/nginx-stable.list
sudo apt-key adv --keyserver keyserver.ubuntu.com --recv-keys C300EE8C
sudo apt-get update
sudo apt-get install nginx

per avviae ngnix digitiamo questo comando

sudo service nginx start

Insalliamo PHP

PHP è il componente della nostra impostazione che elaborerà il codice per visualizzare il contenuto dinamico.

sudo apt-get install php5 libapache2-mod-php5 php5-mcrypt

Dopo questo, abbiamo bisogno di riavviare il server web Apache in modo che i nostri cambiamenti di essere riconosciuti. È possibile farlo digitando questo:

sudo service apache2 restart

Installiamo i Moduli di PHP

Per visualizzare le opzioni disponibili per i moduli PHP e le librerie, è possibile digitare questo nel vostro sistema

apt-cache search php5-

I risultati sono tutti i componenti opzionali che è possibile installare. Vi darà una breve descrizione per ognuno:

php5-cgi - server-side, HTML-embedded scripting language (CGI binary)
php5-cli - command-line interpreter for the php5 scripting language
php5-common - Common files for packages built from the php5 source
php5-curl - CURL module for php5
php5-dbg - Debug symbols for PHP5
php5-dev - Files for PHP5 module development
php5-gd - GD module for php5

Configuriamo nginx

sudo nano /etc/nginx/sites-available/default
[...]
server {
        listen   80;


        root /usr/share/nginx/www;
        index index.php index.html index.htm;

        server_name example.com;

        location / {
                try_files $uri $uri/ /index.html;
        }

        error_page 404 /404.html;

        error_page 500 502 503 504 /50x.html;
        location = /50x.html {
              root /usr/share/nginx/www;
        }

        # pass the PHP scripts to FastCGI server listening on the php-fpm socket
        location ~ \.php$ {
                try_files $uri =404;
                fastcgi_pass unix:/var/run/php5-fpm.sock;
                fastcgi_index index.php;
                fastcgi_param SCRIPT_FILENAME $document_root$fastcgi_script_name;
                include fastcgi_params;

        }

}
[...]

Restart nginx

sudo service nginx restart
server-lamp-php-mysql-apache-programmatore-php

Come installare Linux, Apache, MySQL, PHP (LAMP) stack su Ubuntu 14.04

 

Come installare Linux, Apache, MySQL, PHP (LAMP) stack su Ubuntu 14.04 andiamo con ordine

un sistema “LAMP” è un gruppo di software open source che è tipicamente installato assieme, ed adibisce un server per ospitare siti web dinamici e applicazioni web. Questo termine è in realtà un acronimo che rappresenta il sistema operativo Linux, con il server web Apache. un database MySQL, e il contenuto dinamico elaborato da PHP.

Prerequisiti per installare un server LAMP:

Prima di iniziare con questa guida, è necessario disporre di un account utente separato, non root configurato sul server

Installiamo APACHE

Utilizziamo il gestore dei pacchetti del nostro ubuntu, in modo tale da poter sempre avere la corretta versione del nostro pacchetto sempre aggiornata e stabile:

sudo apt-get update
sudo apt-get install apache2

Si può fare un controllo  immediatamente per verificare che tutto sia andato a buon fine, visitando l’indirizzo IP pubblico del server o digitando nel nostro browser http:localhost se siamo nella nostra macchina in locale

apache-programmatore-php

 

se si visualizza questa schermata, allora l’installazione è andata a buon fine e possiamo procedere con il secondo step.

Installiamo MySQL

Ora che abbiamo il nostro server web in esecuzione, è il momento di installare MySQL il quale si occuperà di immagazzianre le informazioni o i dati dei nostri siti web o applicativi.

sudo apt-get install mysql-server php5-mysql

Durante l’installazione, il vostro server vi chiederà di selezionare e confermare una password per l’utente MySQL “root”. Si tratta di un account amministrativo in MySQL che ha abilitato tutti i privilegi utente.

Installiamo PHP

PHP è il componente della nostra impostazione che elaborerà il codice per visualizzare il contenuto dinamico.

sudo apt-get install php5 libapache2-mod-php5 php5-mcrypt

Dopo questo, abbiamo bisogno di riavviare il server web Apache in modo che i nostri cambiamenti di essere riconosciuti. È possibile farlo digitando questo:

sudo service apache2 restart

Installiamo i Moduli di PHP

Per visualizzare le opzioni disponibili per i moduli PHP e le librerie, è possibile digitare questo nel vostro sistema

apt-cache search php5-

I risultati sono tutti i componenti opzionali che è possibile installare. Vi darà una breve descrizione per ognuno:

php5-cgi - server-side, HTML-embedded scripting language (CGI binary)
php5-cli - command-line interpreter for the php5 scripting language
php5-common - Common files for packages built from the php5 source
php5-curl - CURL module for php5
php5-dbg - Debug symbols for PHP5
php5-dev - Files for PHP5 module development
php5-gd - GD module for php5

Testiamo il nostro server web

sudo nano /var/www/html/info.php

al suo interno inseriamo queta porzione di codice

<?php
phpinfo();
?>

ora colleghiamoci all’indirizzo del nostro server web

http://your_server_IP_address/info.php

php-programmatore-php

 

se vediamo la su impressa schermata allora è andato tutto a buon fine e possiamo incominciare a divertirci.

freelance wordpress

portiamo un esempio pratico – mi è capitato di effettuare una ricerca per ‘freelance wordpress’ e di notare una richiesta di collaborazione:

WordPress freelance cercasi

Requisiti richiesti: (come i videogames)

ottima conoscenza  di:

  • xhtml/hml5/css (ce lò)
  • Photoshop(ce lò)
  • WordPress(ce lò)
  • Saper smanettare in php sarebbe gradito (ce lò) (ce lò)
  • Il candidato non deve essere avvezzo ad automatismi. Esempio: deve saper aggiornare WordPress “manualmente”. (ce lò) (ce lò)
  • Partita Iva/ritenuta d’acconto. (ce lò)
  • La sede è casa vostra o il vostro ufficio (ce lò)

quindi mi sono detto anche io sono un freelance wordpress ??
ebbene si anche io sono un freelance wordpress, oramai da 13 anni che sviluppo su php e il su citato CMS;
alcuni lavori li potrete vedere nel mio portfolio.