PROGRAMMARE-IN-PHP
PROGRAMMARE-IN-PHP

Programmare in php – dall’ A,B,C all’MVC

Ebbene si vorrei scrivere in un unica pagina, i passaggi che in 12 anni di programmazione PHP, ho incontrato, partendo dalle basi passando per i vari estratti dei libri che ho studiato tempo addietro, sorvolando la teoria della Programmazione ad Oggetti fino ad arrivare ai framework MVC di ultima generazione.

Programmare in PHP cosa vuol dire ??

chissa quale stranezza è mai questa ?? venendo da una scuola informatica avevo imparato linguaggi di programmazione quali pascal, c, c++, visual basic … ma php mai, il web o allora www, era in piena crescita e circolavano voci sul metalinguaggio HTML, ma ero molto confuso non sapevo cosa fosse e come si programmasse per il web, mi decisi a comprare un libro.

Hello World

tutti partono dal famoso Hello World … quindi anche noi partiremo da lui.

ma siamo sicuri che bisogna partire dall’HelloWorld ?? io direi di partire da qui Come configurare un ambiente (LEMP)  oppure Come configurare un ambiente (LAMP)  perche paassare per questi due articoli?? a noi interessa il php, bene dobbiamo sapere che per far girare le nostre pagine web, abbiamo bisogno di alcuni software essenziali che fungono da interpreti (web server) per qui è importante andare a configurare il nostro ambiente di sviluppo prima di addentrarci.

Ok!! vi darò un po di tempo per immagazzinare le informazioni avute dai due articoli linkati … e fra pochi giorni ripartiamo e incominciamo a vedere alcuni snippet di codice alquanto carini.

come-creare-una-sideba-e-aggiungerla-al-nostro-tema-wordpress
come-creare-una-sideba-e-aggiungerla-al-nostro-tema-wordpress

 

Creare e aggiungere una sidebar al proprio tema wordpress

Fondamentalmente la sidebar è semplicemente un contenitore, il suo scopo è quello di collocare e far visualizzare i widget, possiamo fondamentalmente creare sidebar in qualsiasi parte del nostro tema wordpress, andiamo a vedere con quale semplicità.

Step1 aprire il file function.php e aggiungere quanto segue:

A questo punto nel pannello dei widget, troverete la nuova sidebar.

aggiungere-una-nuova-sidebar

 

Step 2: richiamare nel tema la sidebar. Aprite il file sidebar.php e aggiungete la seguente riga:

woocommerce-codice-fiscale-e-partita-iva
woocommerce-codice-fiscale-e-partita-iva

woocommerce e codice fiscale e partita iva

Prendendo in prestito il seguente articolo WooCommerce plugin utili vi parlo di un problema che accomuna gli utenti italiani, che utilizzano woocommerce, il problema che si presenta è che woocommerce non ha di default il campo codice fiscale e partita iva, indi per qui questi campi sono fondamentali per il nostro regime di fatturazione.

dal seguente articolo WooCommerce Partita IVA e Codice Fiscale andiamo a vedere cosa fà nello specifico il plugin che ci consiglia netstartsolution.

  • – Creazione di un campo obbligatorio Codice Fiscale / Partita Iva nel checkout
  • – I dati inseriti verranno  controllati prima di concludere l’ordine e passare al pagamento. Verrà fatto un semplicissimo controllo di lunghezza dei dati inseriti
    – Completato l’ordine, i dati vengono salvati all’interno dell’ordine e verranno mostrati nella pagina conclusiva dell’ordine, nell’email che arriverà al cliente, nell’email dell’admin e nella pagina di modifica dell’ordine in wordpress

Ora non ci resta che scaricare questo plugin:

DOWNLOAD WooCommerce Partita IVA e Codice Fiscale

 

 

Come-Installare-Ruby-on-Rails-Su-Ubuntu-14-04-Usando-RVM-How-To-Install-Ruby-on-Rails-on-Ubuntu-14-04-using-RVM
Come-Installare-Ruby-on-Rails-Su-Ubuntu-14-04-Usando-RVM-How-To-Install-Ruby-on-Rails-on-Ubuntu-14-04-using-RVM

Come Installare Ruby on Rails Su Ubuntu 14.04 Usando RVM

Ruby on Rails è uno dei linguaggi di programmazione più popolari per gli sviluppatori che desiderano creare siti e applicazioni web. Il linguaggio di programmazione Ruby, insieme con il framework di sviluppo Rails, semplifica lo sviluppo di applicazioni web.

Il modo più veloce per installa Ruby on Rails insieme a RVM basta lanciare questo comando dal nostro terminale di Ubuntu mantenendo il nostro utente corrente (non eseguire questo comando come root):

dopo l’installazione lanciare questo comando per caricare RVM

Installiamo una versione specifica versione di Ruby

dopo l’installazione vediamo la lista completa delle versioni di Ruby disponibili

usiamo una versione in partiolare

comandi utili

How To Install Ruby on Rails on Ubuntu 14.04 using RVM

Ruby on Rails is one of the most popular application stacks for developers wishing to create sites and web apps. The Ruby programming language, coupled with the Rails development framework, makes app development simple.

The quickest way of installing Ruby on Rails with rvm is to run the following command on the Ubuntu’s terminal as a regular user:

after the installation run this command:

Installing Specific Ruby Versions

we can list the available Ruby versions we have installed by typing:
use specific version
useful commands

Come creare un widget per WordPress

Per evitare che terze parti (i nostri clienti) possano compromettere le funzionalità del nostro tema per wordpress, vedremo come creare un widget per wordpress

Esempio di widget base

Widget Completo

Il codice sottostante va inserito nel file functions.php del nostro tema.Il widget che andremo a creare è un semplice widget con un titolo e stampa un semplice Hello World,  sarà poi visibile dall’apposito pannello di WordPress e trascinabile in qualsivoglia sidebar!

 

wordpress-filter-post-by-category

WordPress come visualizzare gli articoli di una determinata categoria??

Se si desidera visualizzare i post di una singola categoria nel vostro tema WordPress, usiamo il seguente snippet di codice:

Sostituisci 33 con il tuo ID categoria. Questo filtrerà i post, e mostrerà solo gli articoli dalla categoria selezionata.

se si desidera visualizzare più di una categoria, è possibile aggiungere gli ID separati da virgole:

wp-query-loop-personalizzati-700x294

Come creare Loop personalizzati per WordPress??

Se ti sei imbattuto da poco o se sei un vero sviluppatore wordpress, avrai sicuramente sentito parlare di uno dei strumentipiù potenti che la piattaforma offre.

andiamo subito nel vivo della questione e vediamo come realizzare un primo loop personalizzato, andando a mostrare soltanto gli articoli presenti nella categoria $x

una volta dentro al singolo articolo, possiamo usare tranquillamente le funzioni, the_title(), the_content() che andranno a restituirci titolo e contenuto di un articolo, il tutto senza richiamare l’istanza $loop.

come-creare-un-plugin-per-wordpress

Quando è necessario creare un plugin per wordpress ??

effettuando una semplice ricerca su google, ti troverai difronte svariati siti, link o tutorial che con una semplice aggiunta al file functions.php, ci consigliano come effettuare delle semplici aggiunte al nostro tema, ma se dopo un po di tempo ci stufassimo di quel tema?? oppure se un cliente ci dice di cambiare veste grafica e quindi dobbiamo cambiare tema?? cosa facciamo perdiamo le modifiche ?? beh questo è uno dei casi in qui conviene creare un plugin ad hoc in modo da mantenere la portabilità delle modifiche in qualsiasi tema noi scegliessimo.

realizziamo il nostro primo plugin per wordpress

all’interno del file test.php andiamo ad aggiungere quanto segue:
la cartella test andrà uplodata dentro la cartella /wp-content/plugin del nostro wordpress; Ora se andiamo nella sezione plugin vedremo una schermata simile:

come-creare-un-plugin-per-wordpress

benissimo il nostro primissimo plugin è stato creato.

lemp-ngnix-php-mysql-proggrammatore-php

COME INSTALLARE LINUX, NGNIX, MYSQL, PHP (LEMP) STACK SU UBUNTU 14.04 andiamo con ordine

Aggiornare Apt-Get

eseguiamo un aggiornamento completo dei nostri repository e del nostro gestore di pacchetti.

Installiamo MySQL

Ora che abbiamo il nostro server web in esecuzione, è il momento di installare MySQL il quale si occuperà di immagazzianre le informazioni o i dati dei nostri siti web o applicativi.

Durante l’installazione, il vostro server vi chiederà di selezionare e confermare una password per l’utente MySQL “root”. Si tratta di un account amministrativo in MySQL che ha abilitato tutti i privilegi utente.

Installiamo nginx

Una volta che MySQL è tutto pronto, possiamo passare all’installazione nginx sul nostro server.

per avviae ngnix digitiamo questo comando

Insalliamo PHP

PHP è il componente della nostra impostazione che elaborerà il codice per visualizzare il contenuto dinamico.

Dopo questo, abbiamo bisogno di riavviare il server web Apache in modo che i nostri cambiamenti di essere riconosciuti. È possibile farlo digitando questo:

Installiamo i Moduli di PHP

Per visualizzare le opzioni disponibili per i moduli PHP e le librerie, è possibile digitare questo nel vostro sistema

I risultati sono tutti i componenti opzionali che è possibile installare. Vi darà una breve descrizione per ognuno:

Configuriamo nginx

Restart nginx

server-lamp-php-mysql-apache-programmatore-php

 

Come installare Linux, Apache, MySQL, PHP (LAMP) stack su Ubuntu 14.04 andiamo con ordine

un sistema “LAMP” è un gruppo di software open source che è tipicamente installato assieme, ed adibisce un server per ospitare siti web dinamici e applicazioni web. Questo termine è in realtà un acronimo che rappresenta il sistema operativo Linux, con il server web Apache. un database MySQL, e il contenuto dinamico elaborato da PHP.

Prerequisiti per installare un server LAMP:

Prima di iniziare con questa guida, è necessario disporre di un account utente separato, non root configurato sul server

Installiamo APACHE

Utilizziamo il gestore dei pacchetti del nostro ubuntu, in modo tale da poter sempre avere la corretta versione del nostro pacchetto sempre aggiornata e stabile:

Si può fare un controllo  immediatamente per verificare che tutto sia andato a buon fine, visitando l’indirizzo IP pubblico del server o digitando nel nostro browser http:localhost se siamo nella nostra macchina in locale

apache-programmatore-php

 

se si visualizza questa schermata, allora l’installazione è andata a buon fine e possiamo procedere con il secondo step.

Installiamo MySQL

Ora che abbiamo il nostro server web in esecuzione, è il momento di installare MySQL il quale si occuperà di immagazzianre le informazioni o i dati dei nostri siti web o applicativi.

Durante l’installazione, il vostro server vi chiederà di selezionare e confermare una password per l’utente MySQL “root”. Si tratta di un account amministrativo in MySQL che ha abilitato tutti i privilegi utente.

Installiamo PHP

PHP è il componente della nostra impostazione che elaborerà il codice per visualizzare il contenuto dinamico.

Dopo questo, abbiamo bisogno di riavviare il server web Apache in modo che i nostri cambiamenti di essere riconosciuti. È possibile farlo digitando questo:

Installiamo i Moduli di PHP

Per visualizzare le opzioni disponibili per i moduli PHP e le librerie, è possibile digitare questo nel vostro sistema

I risultati sono tutti i componenti opzionali che è possibile installare. Vi darà una breve descrizione per ognuno:

Testiamo il nostro server web

al suo interno inseriamo queta porzione di codice

ora colleghiamoci all’indirizzo del nostro server web

php-programmatore-php

 

se vediamo la su impressa schermata allora è andato tutto a buon fine e possiamo incominciare a divertirci.