come-creare-una-sideba-e-aggiungerla-al-nostro-tema-wordpress
come-creare-una-sideba-e-aggiungerla-al-nostro-tema-wordpress

 

Creare e aggiungere una sidebar al proprio tema wordpress

Fondamentalmente la sidebar è semplicemente un contenitore, il suo scopo è quello di collocare e far visualizzare i widget, possiamo fondamentalmente creare sidebar in qualsiasi parte del nostro tema wordpress, andiamo a vedere con quale semplicità.

Step1 aprire il file function.php e aggiungere quanto segue:

A questo punto nel pannello dei widget, troverete la nuova sidebar.

aggiungere-una-nuova-sidebar

 

Step 2: richiamare nel tema la sidebar. Aprite il file sidebar.php e aggiungete la seguente riga:

woocommerce-codice-fiscale-e-partita-iva
woocommerce-codice-fiscale-e-partita-iva

woocommerce e codice fiscale e partita iva

Prendendo in prestito il seguente articolo WooCommerce plugin utili vi parlo di un problema che accomuna gli utenti italiani, che utilizzano woocommerce, il problema che si presenta è che woocommerce non ha di default il campo codice fiscale e partita iva, indi per qui questi campi sono fondamentali per il nostro regime di fatturazione.

dal seguente articolo WooCommerce Partita IVA e Codice Fiscale andiamo a vedere cosa fà nello specifico il plugin che ci consiglia netstartsolution.

  • – Creazione di un campo obbligatorio Codice Fiscale / Partita Iva nel checkout
  • – I dati inseriti verranno  controllati prima di concludere l’ordine e passare al pagamento. Verrà fatto un semplicissimo controllo di lunghezza dei dati inseriti
    – Completato l’ordine, i dati vengono salvati all’interno dell’ordine e verranno mostrati nella pagina conclusiva dell’ordine, nell’email che arriverà al cliente, nell’email dell’admin e nella pagina di modifica dell’ordine in wordpress

Ora non ci resta che scaricare questo plugin:

DOWNLOAD WooCommerce Partita IVA e Codice Fiscale

 

 

Come creare un widget per WordPress

Per evitare che terze parti (i nostri clienti) possano compromettere le funzionalità del nostro tema per wordpress, vedremo come creare un widget per wordpress

Esempio di widget base

Widget Completo

Il codice sottostante va inserito nel file functions.php del nostro tema.Il widget che andremo a creare è un semplice widget con un titolo e stampa un semplice Hello World,  sarà poi visibile dall’apposito pannello di WordPress e trascinabile in qualsivoglia sidebar!

 

wordpress-filter-post-by-category

WordPress come visualizzare gli articoli di una determinata categoria??

Se si desidera visualizzare i post di una singola categoria nel vostro tema WordPress, usiamo il seguente snippet di codice:

Sostituisci 33 con il tuo ID categoria. Questo filtrerà i post, e mostrerà solo gli articoli dalla categoria selezionata.

se si desidera visualizzare più di una categoria, è possibile aggiungere gli ID separati da virgole:

wp-query-loop-personalizzati-700x294

Come creare Loop personalizzati per WordPress??

Se ti sei imbattuto da poco o se sei un vero sviluppatore wordpress, avrai sicuramente sentito parlare di uno dei strumentipiù potenti che la piattaforma offre.

andiamo subito nel vivo della questione e vediamo come realizzare un primo loop personalizzato, andando a mostrare soltanto gli articoli presenti nella categoria $x

una volta dentro al singolo articolo, possiamo usare tranquillamente le funzioni, the_title(), the_content() che andranno a restituirci titolo e contenuto di un articolo, il tutto senza richiamare l’istanza $loop.

come-creare-un-plugin-per-wordpress

Quando è necessario creare un plugin per wordpress ??

effettuando una semplice ricerca su google, ti troverai difronte svariati siti, link o tutorial che con una semplice aggiunta al file functions.php, ci consigliano come effettuare delle semplici aggiunte al nostro tema, ma se dopo un po di tempo ci stufassimo di quel tema?? oppure se un cliente ci dice di cambiare veste grafica e quindi dobbiamo cambiare tema?? cosa facciamo perdiamo le modifiche ?? beh questo è uno dei casi in qui conviene creare un plugin ad hoc in modo da mantenere la portabilità delle modifiche in qualsiasi tema noi scegliessimo.

realizziamo il nostro primo plugin per wordpress

all’interno del file test.php andiamo ad aggiungere quanto segue:
la cartella test andrà uplodata dentro la cartella /wp-content/plugin del nostro wordpress; Ora se andiamo nella sezione plugin vedremo una schermata simile:

come-creare-un-plugin-per-wordpress

benissimo il nostro primissimo plugin è stato creato.

portiamo un esempio pratico – mi è capitato di effettuare una ricerca per ‘freelance wordpress’ e di notare una richiesta di collaborazione:

WordPress freelance cercasi

Requisiti richiesti: (come i videogames)

ottima conoscenza  di:

  • xhtml/hml5/css (ce lò)
  • Photoshop(ce lò)
  • WordPress(ce lò)
  • Saper smanettare in php sarebbe gradito (ce lò) (ce lò)
  • Il candidato non deve essere avvezzo ad automatismi. Esempio: deve saper aggiornare WordPress “manualmente”. (ce lò) (ce lò)
  • Partita Iva/ritenuta d’acconto. (ce lò)
  • La sede è casa vostra o il vostro ufficio (ce lò)

quindi mi sono detto anche io sono un freelance wordpress ??
ebbene si anche io sono un freelance wordpress, oramai da 13 anni che sviluppo su php e il su citato CMS;
alcuni lavori li potrete vedere nel mio portfolio.

Come far lavorare tutti questi elementi insieme??

sono apparentemente elementi indipendenti che trattano tematiche ben distinte tra di loro, pero hanno la possibilita di interagire tra di loro, come fare?? beh dipende dal progetto in questione:

Prendiamo per esempio un mio lavoro: desideriointimo.com ;

 

definizione del targhet :  sexy shop, lingerie, accessori sexy .

definizione del targhet di aggressione : utenti uomini e donne dai 18 anni di età fino ai 50.

ora che abbiamo definito il targhet di riferimento per il quale lavorare ora bisogna far lavorare tra di loro i vari software ogniuno con le loro ben definite specifiche:

 

  1. osCommerce (ecommerce )
  2. wordPress (blog&news)
  3. facebook (social neetwork, canale di aggressione per reperire contatti)
  4. twitter(social network, canale di aggressione per reperire contatti)
  5. google (motore di ricerca, canale di aggressione per reperire contatti )

Nel seguente progetto è stato fatto uno studio approfondito con il cliente, in quanto si sfrutta una metodologia di vendita proveniente dai stati uniti che viene chiamata drop shipping. Abbiamo reperito il fornitore che ci ha rilasciato un listino prezzi in formato digitale e tramite il crontab di Linux e un semplice script fatto in php ogni mezzora viene aggiornato il nostro databases prodotti, con una semplice importazione prodotti in osCommerce.

Una volta che il nostro DB è sempre aggiornato il nostro e-commerce puo lavorare indipendentemente, e qui entra in gioco il lavoro di web marketing . Sfruttando uno script di programmazione php abiamo realizzato un esportatore prodotti e lo abbiamo collegato tramite un plugin/widget a wordpress per farlo visualizzare in qualsiasi parte noi vogliamo del blog “articoli erotici

Ora che che Linux/osCommerce & infine wordPress dialogano tra di loro, ci rimane che sfruttare la rete sociale per divulgare le nostre informazione e i nostri prodotti come??

facile tramite un app per facebook che si chiama rssGraffiti, possiamo facilmente esportare le notizie dei feed di wordpress semplicemente configurando l’app (bastano 3 click e un paio di inserimenti testuali).

una volta che abbiamo salvato, ci rimane che andare nelle impostazioni della pagina fan precedentemente creata (non lo spiegato ?? beh dai è facilissimo vi riamando a un link dove spiega tutto: creare pagine fan facebook). Bene ora non ci rimane che andare nel centro impostazioni della nostra pagina fan appena creata, e andare nella sezione risorse:

bene e fare click sulla voce collega la tua Pagina a Twitter ed il gioco è fatto.

Abbiamo visto le basi per creare un minimo di un sistema virale, partendo da un semplce e-commerce, avendo delle basi di programmazione phpprogrammazione osCommerce, programmazione plugin wordpress. Per Avere come risultato un automa che fa Lavorare Insieme Linux – osCommerce – wordPress – Facebook – Twitter

 

 

Sono passato per vari linguaggi di programmazione, per vari framework, fino a stabilizzarmi ora con il noto framework symfony & symfony2; Magari un giorno passero a RubyOnRails (me ne parlano veramente bene e perché non provare ??!! ).

Però ultimamente mi capita molto spesso di basarmi per la creazione di alcune tipologie di siti, al famoso CMS WordPress,
beh inutile stare a spiegare cosa sia WordPress, ma la cosa che mi ha lasciato di stucco è quanto sia migliorato nel corso degli anni. In poche parole ora basta avere una cultura di programmazione php per creare siti professionali utilizzando il suo potente motore, che inizialmente doveva provvedere a diffonere notizie , ma con gli anni sono stati creati plugin di tutti i tipi e per ogni esigenza.

Per chiudere, consiglio vivamente l’utilizzo di WordPress per la creazione di siti diciamo di medio livello, e magari spingersi oltre nella creazione di plugin per WordPress da zero, oppure customizzare i già esistenti.